Monthly Archives: aprile 2016

  • -

FOTO PUBBLICATE SU FACEBOOK: RICONOSCIUTO IL DIRITTO D’AUTORE.

Category : Diritto d'Autore

digital watermarkingAll’autore di fotografie ottenute col processo fotografico o con processo analogo, comprese le riproduzioni di opere dell’arte figurativa ed i fotogrammi delle pellicole cinematografiche, escluse quelle ritraenti scritti, documenti, carte di affari, oggetti materiali, disegni tecnici e prodotti simili, è riconosciuto, ai sensi degli artt. 87 e ss. della Legge 633/41, il diritto morale di chiedere la protezione del lavoro prodotto e di rivendicarne la paternità intellettuale in caso di controversia; tale soggetto ha altresì il diritto esclusivo di pubblicare l’opera o di cederla a terzi, ottenendo un compenso se l’utilizzo che ne consegue sottende un fine economico.

La pubblicazione, dunque, di una foto su Facebook in modalità “Pubblica” non costituisce una licenza generalizzata di utilizzo e di sfruttamento dei contenuti coperti da diritti di proprietà intellettuale in favore di qualunque terzo che acceda alla pagina del network e, pertanto, il prelievo e l’utilizzo dei contenuti condivisi tramite modalità “Pubblica” non è permesso senza il preventivo consenso del titolare dei diritti e senza corrispondergli un compenso se richiesto.

A stabilire tale principio è stata la Sentenza nr. 12076/2015 pronunciata dal Tribunale di Roma sezione specializzata dell’impresa e della proprietà intellettuale, con la quale è stata riconosciuta, appunto, una volta accertato il pregiudizio derivante dalla pubblicazione su un quotidiano delle foto prelevate da Facebook senza l’autorizzazione dell’autore e senza l’indicazione del suo nome, la risarcibilità sia del danno patrimoniale sia del danno morale connesso al mancato riconoscimento della paternità delle fotografie.

In sostanza, agli utenti di Facebook è permesso di accedere ai contenuti coperti da diritti di Proprietà Intellettuale ed a condividerli sullo stesso social network ma, non di riprodurre e diffondere altrove tali contenuti senza il consenso del titolare dei diritti.